Liscio e amori, la balera diventa un noir

di Massimiliano Melilli

Fonte: Corriere del Veneto ed. Venezia - 30/05/2017

Visualizza la recensione

Il romanzo della psicologa Cereda ambientato in Polesine: una vicenda di tradimenti e misteri
Immaginate il Polesine, a Bottecchio sul Po (luogo di finzione) e un dancing club, «Il Sorriso», che compie cinquanta anni. Tutto intorno un Veneto rurale, contiguo all'Emilia Romagna, arene incolori di nebbie e nebulose a dissolvere piccole e grandi storie di paese più o meno proibite dove i sentimenti, meglio, una malcelata idea dell'amore, possono fare la differenza più nel male che nel bene e vivono (o muoiono) a ritmo di liscio e mazurche. È come sperimentare, attraverso la lettura, la fenomenologia del mito di Raoul Casadei, inclusi annessi e connessi di antropologia fluviale con certi fantasmagorici luoghi del Po che ispirano coppie, tradimenti e regolamenti di conti.


Libri associati