Scena del crimine: Sarajevo Indagine nella città straziata

di Ranieri Polese

Fonte: Corriere della Sera - 01/05/2017

Visualizza la recensione

Romanzi Proseguono le avventure del capitano Reinhardt narrate da Luke McCallin
Sarajevo, marzo 1945: la città dove torna il capitano Gregor Reinhardt non è più la stessa di quando, due anni prima, si era trovato a indagare sulla morte di Marija Vukcic, la fanatica filonazista detta la Leni Riefensthal croata. Ora a Sarajevo regnano paura e caos. I tedeschi preparano la ritirata, i partigiani accerchiano la città da Est, gli ustascia hanno mano libera nel loro delirio di torture e massacri. Alla fine del primo romanzo, L'uomo di Berlino , Reinhardt aveva trovato il colpevole del delitto (un generale della Wehrmacht che la Vukcic ricattava), ma per questo le SS e gli ustascia che incolpavano i comunisti l'avevano messo nella lista degli uomini da eliminare. Così, nella rappresaglia dopo il fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944, anche Reinhardt era stato arrestato. Interrogato (e torturato), si era salvato grazie all'aiuto di un amico nell'alto comando delle forze armate, che lo destina di nuovo a Sarajevo, stavolta nel corpo dei Feldjäger, unità speciale con compiti di polizia, investita di un grado superiore di autorità e comando rispetto agli altri reparti.


Libri associati