Wolinski “l’italiano”

di VITTORIO VITERBO

Fonte: GQ - 11/02/2015

Visualizza la recensione

Una vita in punta di penna (intinta nel veleno)

Chi era Georges Wolinski? Non era “solo” una delle 12 vittime dell’attacco terroristico alla redazione di Charlie Hebdo, uno dei cinque ebrei uccisi in quei tre giorni maledetti di inizio gennaio, uno dei 17 morti delle stragi di Parigi. A 80 anni – era nato nel 1934 a Tunisi, allora colonia francese – era un vero monumento della satira, europea e mondiale. «In quel gruppo di straordinari disegnatori e vignettisti», ha ricordato Vincino, matita de Il Foglio, «lui ci dava lezioni di libertà raccontando sesso, amore, politica... Perché Wolinski era un poeta dell’amore e del sesso».


Libri associati