Bistecche di formica e i cibi più strani del mondo

di Fabiana Salsi

Fonte: Vanityfair.it - 21/09/2015

Alce cruda? Buonissima. Squalo islandese? È ammoniaca pura. Nel libro di Carlo Spinelli troviamo i cibi più inaspettati ma anche storie di elefanti che mangiano marijuana e del nostro pasto del futuro: le resina degli abeti, il miracle fruit e il balut

Non mangia carote perché «mi ricordano i tempi duri della mensa scolastica». Non beve caffè «perché non tollero l’effetto». Scappa anche davanti al fois gras «per un fatto etico: mi cibo solo di animali che hanno vissuto bene». Però Carlo Spinelli, giornalista e scrittore che sul web per tutti è il Doctor Gourmeta, si definisce un «professionista della masticazione»: non si tira indietro davanti a una bistecca di orso «se mangiata in Slovenia, perché qui di orsi ce ne sono anche troppi e perciò la caccia è consentita», una frittata di larve di insetti, un gustoso hasma (ovvero tube di falloppio di rana)...CONTINUA A LEGGERE


Libri associati