Il design “esagerato” e radicale di Branzi protagonista alla mostra di Villa Olmo

di L.M.

Fonte: Corriere di Como - 15/10/2014

Visualizza la recensione

Il docente del Politecnico: «I creativi devono sperimentare, non obbedire al mercato»
«Como è stata l'Atene della modernità italiana, con i grandi maestri dell'Astrattismo e del Razionalismo».
Parola di Andrea Branzi, designer di fama internazionale protagonista domani a Villa Olmo. Fulcro del movimento Radical e del Nuovo Design Italiano, cofondatore nel 1982 di Domus Academy, prima scuola internazionale di design post-industriale, da sempre innamorato della didattica, e oggi docente al Politecnico di Milano, Branzi ha anche collaborato intensamente con la casa editrice comasca Lithos, sfornando edizioni litografiche per amatori.


Libri associati