Fumettone pulp nelle borgate della Capitale

di Simone Canettieri

Fonte: Il Messaggero - 06/11/2016

Visualizza la recensione

Non ci sono mondi di mezzo o suburre, né tantomeno scorci onirici da grandi bellezze. C'è invece una Roma underground e di borgata, cinicamente violenta ma così sincera da sembrare a tratti surreale, nell' Assassinio sulla Palmiro Togliatti. Un lungo lembo di periferia dove i lampeggianti della polizia provano di notte a portare un po' di luce nel degrado umano di una Capitale che ha sempre più strati fangosi. Quelli raccontati da Marco Ciriello - in un romanzo con forti immagini pulp da film di Tarantino e spaccati colloquiali romanissimi degni del miglior Caligari - sono fatti di droga, sesso, criminalità organizzata, vecchia e nuova, spunti di cronaca che diventano subito costume (c'è un sito informatissimo che si chiama Pissy Pissy che svela sempre e per primo tutti i retroscena cittadini).


Libri associati