Giorgio Faletti. L’ultimo volo dello scrittore Un’eredità di cento pagine

di Giovanni Nardi

Fonte: Il Resto del Carlino - 17/05/2015

Visualizza la recensione

Un amore, una lettrice, un pianoforte: Giorgio Faletti è rivissuto ieri pomeriggio grazie a loro, di fronte a un pubblico interessato e commosso, che ha seguito il volteggiare di una piuma tra le miserie del mondo. La piuma s'intitola l'opera postuma dello scrittore, ottanta paginette in cui una candida piuma, sfuggita all'ala di un angelo, precipita nel mondo dove, mossa dal vento, volteggia dappertutto, dal tavolo in cui il re di mezzo mondo discute col suo generale i piani di conquista dell'altra metà senza che nessuno si preoccupi della vita e della morte dei soldati impegnati nella guerra, alla stanza di un cardinale cui un povero parroco chiede invano un sollievo per i poveri contadini oppressi da una tassazione che li affama.


Libri associati