Il volley preso con filosofia

di Massimiliano Castellani

Fonte: Avvenire - 19/06/2015

Visualizza la recensione

Il ct del volley azzurro maschile: «Il mio motto è rimasto lo stesso dai tempi dell'oratorio, "Insieme è più facile" Gli studi universitari sono stati utili nella gestione delle squadre. La vera cultura sportiva l'ho appresa in Finlandia Lo sport è scuola di vita e uno scrigno di storie, per questo scrivo libri»

Oltre al pallone da volley è quello da calcio che affascina e ispira il Berruto scrittore. Il pallone è al centro dei suoi due romanzi, Andiamo a Vera Cruz con quattro acca (Bradipolibri) e Independiente Sporting. In quest'ultimo con un passo stilistico degno dei migliori narratori sudamericani Galeano e Soriano - la vicenda calcistica del giovane Ernesto Guevara (il futuro "Che") si fonde con quella dell'emigrazione degli italiani in Argentina. «Scrivere per me è un hobby, che mi fa stare bene. La scrittura mi offre la possibilità di raccontare il mio modo di intendere lo sport che considero uno scrigno di meravigliose storie che vale la pena raccontare. Lo sport poi ti permette sempre di aprire una finestra sulla società... L'emigrazione dei nostri connazionali in Argentina o in quello che un tempo si chiamava il "Nuovomondo" dovrebbe farci essere più umani e rispettosi, riguardo a quelle migliaia di anime in pena che continuano a sbarcare sulle nostre coste.


Libri associati