«La mia vita d’inferno, dalla droga a Hollywood»

di Barbara Tomasino

Fonte: Libero - 12/03/2016

Visualizza la recensione

La tossicodipendenza, il lavoro nei fast-food, l'epatite C, la rinascita con Ben Stiller Opere e miracoli di Jerry Stahl, scrittore-sceneggiatore da best seller salvato dalla letteratura
La sua vita sembra un film, e in parte lo è diventato, ma il paradiso (artificiale), l'inferno e infine il pianeta terra Jerry Stahl li ha attraversati per davvero. Oggi un affermato scrittore e sceneggiatore per il cinema e la televisione, Stahl nella sua prima vita era un tossico perso che si arrabattava scrivendo per Hustler e Playboy , uno che - mentre la sua compagna dava alla luce una bimba - si nascondeva nei bagni dell'ospedale per farsi di eroina. Queste e altre disavventure, diventate un film con Ben Stiller , sono state narrate in Mezzanotte a vita (pubblicato in Italia da Leconte nel 2007): un ruvido, disincantato, affresco di uno scrittore di belle speranze, completamente inadatto ad essere genitore e vergognosamente dedito alla droga. In questi giorni, invece, è stato pubblicato il suo secondo libro autobiografico, Stronzate che capitano quando non muori giovane, dove racconta le gioie di essere padre e sobrio, con un tono dissacrante e ironico a tratti irresistibile


Libri associati