McCartney, Presley e papà i miti maschili di Costello

di Rock Reynolds

Fonte: L'Unità - 05/06/2016

Visualizza la recensione

Tradotta in italiano l'autobiografia sfiziosa, ricchissima (quasi 900 pagine) e piena di curiosità dell'artista inglese, narratore di razza, il cui taglio ricorda le Chronicles di Dylan Si intitola "Musica infedele & inchiostro simpatico"
Declan MacManus è un nome che a molti dice poco, essendo stato abbandonato a favore di quellocon cuioggi èconosciuto: Elvis Costello. Elvis, una scelta che qualcuno può aver considerato vagamente presuntuosa, e Costello, un nome indissolubilmente legato alla mala irlandese e, in quanto tale, pocofavorevolealla scalataalsuccessoin un'Inghilterra ancora in guerra con l'IRA. E che dire della sua immagine stravagante, con un paio di occhialoni che dovevano essere stati stretti persino a quel Buddy Holly a cui Elvis Costello si è sempre ispirato apertamente?Costello di certo non ha mai difettato di faccia tosta, ego e spirito rib elle. Musica infedele & inchiostro simpatico impiega davvero poco a mettere le cose in chiaro. Non si tratta di un'autobiografia, eppure le sue pagine ci restituiscono un Elvis Costello a tutto tondo, con le sue idiosincrasie e i suoi punti di forza, ma, soprattutto, con la genesi del personaggio che abbiamo imparato ad apprezzare, attraverso la ricostruzione della sua infanzia e del rapporto complesso con il padre musicista. Volendo accostare Musica infedele & inchiostro simpatico a un ' opera per molti versi simile di un altro gigante della musica, non si può non pensare immediatamente a Chronicles Voume.


Libri associati