Mereghetti e Morandini dizionari a confronto

di SIMONA SPAVENTA

Fonte: La Repubblica - 17/11/2016

Visualizza la recensione

Faccia a faccia Mereghetti-Morandini. Ovvero, le due Bibbie dei cinefili, imponenti dizionari dei film che hanno appena pubblicato le edizioni 2017: due volumi e 5.000 pagine stampate più altre mille di indici da scaricare online per il Mereghetti, un solo tomo da 2.080 fogli il Morandini, curato dopo la scomparsa del fondatore Morando dalla figlia Luisa, che lo presenta sabato.
Quando è stata la prima edizione e quante ne avete fatte finora?
Paolo Mereghetti: «Nel 1993, siamo all'undicesima». Luisa Morandini: «Nel 1999. Finora sono diciannove».
Quanti i film recensiti?
P.M.: «Trentamila». L.M.: «Circa 27.000: 16.500 su carta, gli altri sul cd annesso. E poi 700 serie tv e 650 cortometraggi».
Il film più bello del 2016?
P.M.: « La grande scommessa di Adam McKay: affronta un tema ostico con inventiva straordinaria, parla di economia con toni da commedia. Seguito da La pazza gioia di Virzì». L.M.: « La pazza gioia, una storia bellissima di amicizia femminile con due attrici strepitose, tocca corde profonde: l'abbiamo messo anche in copertina. E The Hateful Eight di Tarantino».
La delusione del 2016?
P.M: « La ragazza senza nome dei fratelli Dardenne: si sono ripetuti, hanno perso la capacità di trovare strade nuove». L.M.: « La corrispondenza di Tornatore, banale, dozzinale».


Libri associati