Prove di biografia definitiva: vita e opere di ” Gesù bambino “

di Andrea Scanzi

Fonte: Il Fatto Quotidiano - 16/05/2016

Visualizza la recensione

Beatrice si cimenta con successo nel racconto del cantautore bolognese. Fellini: "Il più bugiardo dopo di me"
Gli capita spesso, ad Adriano Celentano, di fotografare le vite altrui con lampi di genialità estemporanea. Così, di Lucio Dalla, una volta ha detto: " Mi manca tutto di te. Anche i momenti di eroica fragilità che contribuivano a renderti sempre più grande. Ti volevo e ti voglio bene ". E poi Francesco Guccini: "Era un uomo profondamente vivace. Ecco: uno che viveva senza risparmi e senza paura di esaurire l'entusiasmo. Un vero testimone della musica, uno che per la musica ha vissuto". E Federico Fellini: "È il più bugiardo dopo di me. Forse per questo le emozioni gli venivano così bene". È anche il parere di Luca Beatrice, che a Lucio Dalla ha dedicato questo Per i ladri e le puttane sono Gesù Bambino.
L'autore torinese aveva già provato la biografia musicale raccontando la sua passione sorcina per Renato Zero. Dice che è stato convinto da Michele Dalai a scrivere "il libro definitivo su Lucio Dalla". PAROLA tanto impegnativa quanto qui equivoca, "definitivo" , perché nulla lo era - ed è - in Dalla se non la certezza del talento. Più che definitivo, Dalla era - ed è - costante mente cangiante. In itinere: in movimento costante.


Libri associati