Anton Giulio Mancino

Anton Giulio Mancino (Bari, 1968) insegna Cinema all’Università di Macerata, collabora con le maggiori riviste italiane specializzate di cinema e con il quoti- diano «La Gazzetta del Mezzogiorno». Ha curato numerose voci dell’Enciclopedia Treccani del cinema, del Dizionario biografico Treccani degli italiani e del Dizionario dei registi del cinema mondiale. Per otto anni è stato nella commissione di selezione della Settimana Internazionale della Critica della Mostra del Cinema di Venezia e ha scritto libri su Martin Scorsese, Jonathan Demme, John Wayne, Francesco Rosi, il film politico-indiziario italiano, Giancarlo Giannini, Sergio Rubini, Jerry Lewis. Con Il processo della verità. Il caso Moro nel cinema di Marco Bellocchio ha vinto nel 2014 il Premio Diego Fabbri.


Dello stesso autore